A cena con Artigiani del sapore. Giovani e voglia cambiamento a Bari STONN!

Voi non potete neanche immaginare la Puglia che ho visto e vissuto l’altra sera. Non potete capire il fermento che ho percepito, i ragazzi che ho conosciuto. Avant’ieri sera, per una serie di causalità e amicizie in salsa “quant’è piccolo il mondo”, sono stato a cena al circolo Arci Gramigna a Bari (la città in cui ho deciso di tornare a vivere – nello specifico io a Bitritto) ospite della cena vegana e genuina organizzata da Fabrizia di Artigiani del Sapore e i ragazzi di Gnammo. Si, parlerò anche di quello che abbiamo gustato, e state tranquilli non lesinerò le foto, ma il nocciolo della questione è ben più profondo ed emozionate, tanto da potervi far “arrizzicare le carni”. Quella voglia di cambiamento che non avevo mai percepito, oggi, ora, la capto, la tocco, la annuso e nel caso di ieri sera la assaporo. Come citava la prima campagna elettorale di Obama parafrasando lo spot della Bud Weiser “Wass’up?” e trasformandolo in Change, that’s wass’up!. Dunque è questo. E’ il cambiamento!

change-neon (1)

Parliamo della cena ora, vi conosco vecchi a voi, sento un certo fermento nelle votre papille gustative visto anche l’avvicinarsi del pranzo. Morale della favola, arrivo scortato dalle ragazze di Cucina Mancina, Flavia e Lorenza, al Gramigna dove si tiene la cena. Iniziano presentazioni, saluti e abbracci e non si fa mancare in pochi secondi il bicchiere di vino primitivo e dei rusticini finger food ripieni di purea di finocchio e broccoli e finocchio e rape. Deliziosi! Atmosfera da convivio, tavolata lunga, la nostra, dove due generazioni si mischiano armoniosamente uniti dalla voglia di riappropriarsi di un’alimentazione più consapevole e dallo stare insieme.

Fabrizia cucina ed ai tavoli iniziano le chiacchiere e le conoscenze. Le mie commenzali più vicine sono le ragazze di Cucina Mancina, una splendida iniziativa nata da qualche tempo che cerca di semplificare, mediante la loro piattaforma, la ricerca di ricette adatte a chi opta per un‘alimentazione mancina (vegetariana, vegana, con o senza latticini, soia…) e chi ricerca prodotti alimentari mancini. L’iniziativa mi piace tanto, ma non è tutto perchè Flavia mi parla anche di Laboratori dal basso, uno splendido progetto atto a favorire lo sviluppo e la crescita delle piccole imprese giovanili e start up. Dopo di che è il mio turno e conseguentemente parlo di socialmedia, di quante ora passo al computer e di Bio&Sisto e di jenuinō, d’altronde ero andato li come ambasciatore dei due progetti che seguo e per conoscere realtà interessanti sul territorio. Ma anche per mangiare cose buone.

Ci si annunciano delle pizzette fatte con farina di farro ripiene di cime ri rape stufate (alla barese, aggiunge la mancina Flavia) e un cestello di insalata racchiuso nella stessa massa. Buoni e croccanti. Poi vabbe, a me basta darmi cime di rape ed io vado in brodo di giuggiole.

423002_10200139864635893_457225948_n

Intanto approfitto per approfondire le conoscenze al tavolo e scopro Bea. Lei ha una “spezieria” (?), fondamentalmente, vende spezie e anche tè a quanto pare: Terza Luna. Le parlo del progetto Bio&Sisto e dei punti di consegna e propone di fare del suo negozio un altro punto di consegna. Io sorrido.

E’ tempo di una nuova pietanza. Pasta mista con purea di fave (e patata, ma solo un po’) con cipolla rossa fresca. Il tutto è servito in un piatto fatto di carta origami, una splendida idea di Fabrizia. Il primo è fantastico, io vado matto per la purea di fave e in questo caso non mi perdo in chiacchiere e spolvero tutto in pochi istanti. Se solo fosse stato un po’ piccantino…

62965_10200139976758696_343475706_n

Da buon tabagista non può mancare la pausa sigaretta. Nel giardinetto del Gramigna conosco Walter, uno dei quattro co-founder di Gnammo, altra splendida startup barese che in poche parole connette chi ama cucinare (cuochi) con chi ama mangiare (gnammers) esaudendo i desiderii di ambo le parti, non lasciando scontento nessuno, fatta eccezione per chi non partecipa alle loro cene e poi rosica di invidia.

Si torna a tavola e ci attende un originalissimo muffin vegetariano (non ricordo gli ingredienti onestamente) dal sapore molto buono, solo un po’ freddo – credete che mi sia fatto problemi a riguardo? NOOOO! – accompagnato da patate a fiore fatte a spiedino, cime di rape (stufate alla barese come sottolineava prima Flavia) e crackers con semi di papavero e sesamo.

394926_10200140063040853_1908100996_n

Arriva anche il dolce a dire il vero, ma mi perdo in chiacchiere con Antonella, Nicholas, Fabrizia e tutti gli altri (e poi Flavia era rimasta tanto strabiliata da cotanta bontà, che gliene cedo metà molto volentieri). Mi chiedono di Bio&Sisto e di jenuinō e tutti sembrano davvero interessati ad ambo i progetti, che sono legati poi da un filo conduttore. Ci si smarrisce negli intrecci di amicizie, nelle esperienze vissute e nei colloqui sul futuro. Sul nostro futuro, quello della nostra generazione e va da sè che l’alimentazione è il nocciolo del discorso, ma spesso e volentieri ci si immagina maggiormente a contatto con la terra, si pensa ai nostri prodotti tipici che stanno scomparendo, ad un’ edilizia più sostenibile, ad una comunicazione dei valori, si usano termini come decrescita, decostruire, futuro arcaico, ruralità, consapevolezza

Non è facile spiegare quello che ho percepito l’altra sera, ma netto è il sentimento di cambiamento, di pensiero laterale, di un futuro diverso da quello che hanno immaginato per noi. Mi auguro sia un futuro senza i “Dott.” e “Ing.” sulle etichette dei citofoni, senza doversi preoccupare di quello che si mangia, in cui il valore sociale riemerga e si pensi ad una collettività, in cui il mito del denaro crolli. Questo è il futuro che comincio ad immaginare, e non mi pare neanche eccessivamente venturo.

uagnun d sta terr miss n’zim…

Link e approfondimenti:

https://www.facebook.com/ArtigianiDelSapore?fref=ts

http://gnammo.com/

http://www.cucinamancina.com/

https://www.facebook.com/pages/GramignArci/123547464396662?fref=ts

http://www.bioesisto.it/

http://www.jenuino.com/

Annunci