Riciclare in cucina: tre semplici ricette

Partiamo dal presupposto che il tutto mi si è illuminato quando ho pensato alla raccolta differenziata dell’umido. Bucce d’arancia, posa del caffè, le foglie più carnose dei broccoli, i ceci avanzati, i noccioli delle pesche, la buccia delle patate e via gettando possono essere riutilizzate, o se preferite riciclate, da noi stessi.

Maddai?!

Si, in svariate maniere! Recentemente me ne sono venute in testa due: creare una piccola compost sul proprio balcone per concimare le vostre piantine o orto e riutilizzare alcuni dei materiali di scarto in cucina per creare pietanze altrettanto buone e persino più creative.

Negli ultimi 5 giorni ho provato ben tre maniere alternative per riciclare parti che normalmente avrei buttato nella spazzatura, creando così tre ricette davvero molto buone e semplici, che poi sono servite come accompagnamento ai piatti principali.

SCORZE DI FINOCCHIO STUFATE

Quando preparate i finocchi ad insalata, oppure semplicemente da mangiare così dopo pranzo, solitamente cestinavo la parte più esterna e la barbetta, poi vedendo mia nonna in cucina – in grado di “spaccare i centesimi” – ho pensato a come riciclare queste parti che sarebbero finite nel pattume.

INGREDIENTI

Un finocchio, anzi gli scarti di un finocchio

Olio e sale

Un dente d’aglio

Peperoncino a volontà (mi piace il piccante)

PREPARAZIONE

Ho preso gli scarti del finocchio e gli ho tolto tutte le nervature più esterne, poi li ho tagliati molto fini e bolliti per 10 min così da intenerirli, conservando un po’ d’acqua di cottura. Dopo di che ho soffritto nell’olio l’aglio tritato assieme al peperoncino sminuzzato, ho riversato i finocchi bolliti e ho aggiunto un po’ d’acqua di cottura coperchiando la padella. Poi ho pazientemente aspettato fintanto che i finocchi diventassero quasi una poltiglia, ho fatto asciugare l’acqua di cottura scoperchiando per un apio di minuti ed ecco fatto un antipasto delizioso!

BUCCE DI PATATA SALTATE

L’altra sera dovevo preparare una spadellata di verza, funghi pancetta e patate, così ho tagliato tutti gli ingredienti e sbucciato le patate. Ho guardato le bucce, che a loro volta mi fissavano implorandomi di non essere buttate. C’ho pensato e…

INGREDIENTI

Bucce di patata

Burro, sale e rosmarino

PREPARAZIONE

Ho semplicemente sciolto una noce di burro in padella e ci ho saltato le bucce di patata aggiungendo il rosmarino e il sale, per circa 10 minuti. Niente di più semplice. Ho creato così un saporito contorno per la spadellata di verza, funghi, pancetta e patate.

PUREA DI FOGLIE DI BROCCOLO

Ieri a pranzo avevo dei broccoletti, anzi delle cime di broccolo. Normalmente avrei buttato le foglie più esterne, quelle più fibrose e coriace, invece le ho riciclate creando un ottima purea per crostini e pane.

INGREDIENTI

Foglie di scarto delle cime di broccolo

Sale e olio

Aglio e peperoncino

PREPARAZIONE

Una volta individuate le foglie di scarto le ho bollite per una ventina di minuti conservando dell’acqua di cottura come per i finocchi. Fatto ciò e preparato nel frattempo le cime di broccolo da associare alle orecchiette, le ho scolate e ho soffritto aglio e peperoncino (sempre abbondante)  aggiungendoci poi le foglie di scarto e salando. Una volta ben insaporite ho provato ad assaggiarle, ma effettivamente erano troppo fibrose, per l’amor del cielo commestibili, ma eccessivamente fibrose. Così ho optato per frullarle ottenendo una purea buonissima, che no poi mangiato su dei crostini fatti con pane vecchio. Deliziosi! Ne ho ancora, se volete assaggiarli passate da casa :D

Queste tre semplici ricette stanno a dimostrare che normalmente cestiniamo fin troppo cibo che potrebbe essere riciclato, riducendo così i rifiuti e anche le nostre spese, per non parlare dell’impatto ambientale.

Mi auguro che proviate anche voi. Oppure avete qualche altra ricetta di riciclo creativo da consigliarmi?

Annunci