Una splendida camera a Londra

In salsa Radio Londra, con qualche chilo in meno e ormai quasi senza barba, non è il Giulianone Ferrara che vi parla, ma il vostro pignasmile preferito. In diretta dalla uggiosa – non tanto a dire il vero queste settimane – London, vi aggiorno sugli avvenimenti più recenti.

Eravamo rimasti alla ricerca di un tetto, qualche parete e perchè no, un pavimento. Ricerca completata circa una settimana fa, quando io e Lei, abbiamo trovato questa bella stanza a Tower Hamlet sempre mediante il solito sito – che consiglio vivamente a chiunque cerchi casa in Inghilterragumtree.com .

A pochi metri da casa dei miei amici – e questa è già una gran fortuna in una metropoli – ha 5 camere da letto, una cucina abitabile, ma non grande per fare un party, due bagni ed un giardinetto – dove pianterò rosmarino, basilico e pomodori ben presto. La nostra camera è bella. E’ l’aggettivo giusto. Spaziosa, luminosa, ben fornita. Un bijoux!

Ora manca il lavoro, cosa alla quale stiamo cominciando a provvedere spargendo curricula qua e la. Ovviamente e rigorosamente contraffatti. Ad esempio io ho lavorato 3 sere in un ristorante come cameriere, il mio curriculum invece cita che ci habbia messo radici per ben 2 anni. Abbiamo dato sfogo alla nostra immaginazione insomma! Ma daltronde credo che funzioni così.

Per il resto abbiamo anche degli ottimi coinquilini: Chiara, napoletana, Dario, cagliaritano e colui che ha già conquistato tutti noi, Vincent, 21enne francese, azni, bretone di Rennes, che durante la prima sera in cui ci si conosceva un po’ ha reso la battaglia su chi fosse il più ganzo della casa, una guerra lampo, anzi fulmine.

“Si, pratico alcuni sport”

“Quali?”

“Paracadutismo, Judo e corro con le bmx!”

E tutti quanti ci siamo rimpiccioliti e sentiti degli immensi perdenti a confronto.

 

Annunci