Il papa nero ed il Papi nero

“Sarà vero che dopo Miss Italia avremo un Papa nero?”

Per ora abbiamo un Papi nero. Incazzato nero. Girano voci, suadenti e femminili, che lo vedono coinvolto nell’ennesimo scandalo sessuale. E vabbè ormai ci siamo quasi abituati. Male!

Come al solito non mi soffermo sull’aspetto politico, che poco mi interessa e di cui non voglio parlare assolutamente.

Dopo Ruby ruba cuori, compaiono nuovi nomi di ragazze a fianco a quelle del presidente del consiglio in tv, nei giornali e nei blog. Diverse le trasmissioni di approfondimento che parlano del harem di Berlusconi, tanti i giornali che si schierano con o contro il presidentissimo. Come sempre sono due le campane che suonano, una più stonata dell’altra.

Una delle ragazze inplicate in questi “accoppiamenti” di nomi è Nadia Macrì, 28enne, gran pezzo di gnocca.

In questa intervista, da parte del fazioso schiavo della sinistra Santoro, emerge una verità che, credibile o meno che sia, bisogna capire attentamente. Secondo il sottoscritto è un’iperbole di ciò che è accaduto veramente. Ossia, credo che dopo i numerosi scandali venuti a galla tra Papi, D’addario, Ruby e la mia preferita villa del sesso che vide implicati altri capi di stato, non si possa davvero pensare che anche questo non sia reale. Sarà successo, come tutto, anche se si contina a confutarlo, anche quest’incontro con massaggaitrici, infermiere, escort o mignotte di basso borgo. Non è su questo che voglio concentrarmi, ma su come da ambe le parti ci sia una fottutissima esagerazione, un’iperbole appunto. Da un lato la Santanchè giustifica le bustarelle date alle ragazze come “beneficenza” e continuando rivolta verso Santoro “lei non ha idea di quanta beneficenza faccia Berlusconi. Le ne devo fare un elenco?”. Beneficenza??? Interrogatevi pure! Come non trovo veritiero e attendibile al 100% ciò che afferma la Macrì. Esagerata! Difatti comapre una notizia sull’ Ansa in cui l’ex marito – immagino abbastanza cornuto vista l’ex moglie ed abbastanza incazzato – afferma

(ANSA) – ROMA, 22 GEN – ”Nadia mente. I gioielli che ha mostrato ad Annozero glieli ho regalati io, il Cavaliere non c’entra niente”. A smentire le dichiarazioni della escort Nadia Macri’ e’ l’ex marito, Antonio Di Bella, intervistato dal Giornale.”Quel bracciale Swarovski gliel’ho preso io al Blue Moon di Gela nel 2007-2008, e’ costato 159 euro”, afferma Di Bella. ‘Il proprietario si ricorda bene quel giorno, abbiamo acquistato anche un orologio abbinato al bracciale e un paio di scarpe’.

In quest’altra intervista un altro ex afferma che il suo intento fosse proprio di rovinare Berlusconi con l’intento di “diventare famosa”.

Qua le campane -ne ho messe poche perchè davvero certe cose mi causano nausea – suonano rumorosamente e poco si capisce. Il risultato è lo stesso di quando si propone un’espressione con diverse parentesi e diversi calcoli a chi la matematica non mastica regolarmente. Pura confusione e valutazioni sbagliate.

Il mio consiglio è fare semplicemente la media di ciò che viene affermato. Trovare una verità di mezzo, la verità che sta nel mezzo. Io almeno cerco di approcciarmi in questa maniera a certe situazioni, d’altronde ognuno deve tirare l’acqua al proprio mulino.

Concludo con un articolo di Repubblica che elenca le varie visioni dell’Italia dagli stessi italiani, però all’estero. Quelli informati davvero dunque.

ps. Mi capacito che questi miei post attinenti alla politica sono poco comprensibili, ma sono il primo ad essere consfuso e cerco di organizzare i miei pensieri scrivendo.

L’unica cosa che mi è chiara è che COSI’ NON VA’ BENE!

pps. Se davvero tromba così tanto diventa il mio idolo, fece bene Rolling Stones a dedicargli la copertina di rockstar dell’ anno!

 

Annunci