Hatsune Miku, un’ologramma cantante

Vi ricordate di quando scrivevo circa Dennis Gabor, il padre degli ologrammi?

Come scritto tempo fa, sono in particolare gli artisti ad utilizzare questa nuova tecnologia. E se l’artista invece fosse proprio un ologramma?

Così in Giappone, patria nella quale il concetto di arte ha grosse differenze dal nostro, nasce un’artista virtuale. Hatsune Miku è una cantante fatta di non carne e non ossa. Una voce creata dal computer e una fisicità creata proprio da un ologramma. I concerti vedono l’ologramma cantare e ballare sul palco, come una vera e propria pop star, il pubblico l’acclama e l’applaude come una vera pop star. L’unica differenza sta che nessuno dei suoi fan fa sesso con lei.

Ecco una nuova frontira ed un nuovo utilizzo degli ologrammi, un’innovativa maniera di fare musica e show business.

Quale sarà la prossima?

Trovato su GAZDUNA.

Annunci