Portare Starbucks in Italia?

E io mi domando e chiedo, saranno mai così scemi quelli di Starbucks?

Anche oggi Facebook mi ha propinato un qualcosa su cui pensare e sulla quale farmi un po’ alterare pensando che c’è gente che pensa certe cose. Chi mi conosce sa che sono un tipo spigoloso – per non dire altro.

Nelle due finestrelle in alto a destra della home page dove escono persone da aggiungere alla lista di amici, spesso sconosciute, oppure gruppi, oggetti, promozioni e spesso cazzate delle quali diventare fan, oggi è comparsa la seguente.

Un Milione di Fan per portare Stαrbucks in Italia

Tralasciando l’alpha nel nome del caffè all’americana – che ormai pare che su facebook siate tutti greci, russi e giapponesi – è un tormentone che va aventi già da un po’, ma che difficilmente – essendo in Italia tutto è possibile, vedi ad esempio l’ultimo prodotto di Algida Caffè Zero – possa essere realizzabile.

Non bisogna essere degli uomini o delle donne di marketing per capire che in Italia c’è tutt’un’altra cultura del caffè, quello espresso, per lo più ristretto, in tazzina di ceramica sul piattino con il gusto di girare lo zucchero con il cucchiaino. Che si beve in pochi sorsi – anche in uno alcuni -per poi accendersi la beneamata sigaretta del dopo caffè. Il caffè all’Americana è inattuabilizzabile nello stivale – o per lo meno non hanno ancora travato il modo di posizionarlo tra i nostri gusti – è solo un rito che ci è stato inculcato dai vari telefilm americani, che ha l’odore di quell’America di vip e miti con macchinoni giganteschi che fanno 4 km con un litro di benzina – approdati anche in Italia.

Detto ciò e avendo provato la catena di Caffè all’Americana sinceramente non capisco come ci possa essere gente che abbia così tanta voglia di importare l’ennessima marca Americana in Italia modificando la nostra cultura unica nel bene e nel male. Davvero non capisco, l’espresso è decisamente meglio di mezzo litro di acqua bollente mischiata con caffè. Posso accettare la voglia di muffins, questa si, però non quella del caffè così concepito.

Colncludo così. E’ una stupidagine come quella di andare all’estero e cercare il ristorante italiano che ti propina una squisita pasta alla boloniesa.

Post scrittum. Avete provato mai Caffè Nero?Decisamente meglio, più economico e i suoi muffins sono indiscussamente più buoni. Altro che Starbucks!

Annunci