Nuovo Domicilio

A proposito di quell’ultimo post che trattava la fine e di conseguenza l’inizio, mi viene da scrivere – ma sopratutto ci sto pensando molto in questi giorni – che presto, non troppo presto ma a breve, finirà un capitolo della mia vita per lasciarne spazio ad uno nuovo.

Non mi va di parlare delle ultime pagine di questo, bensì delle nuove che mi si prospettano. I nuovo capitolo si chiama Valencia?Madrid?Forse Barcelona, ma anche Copenahgen o persino Turchia. Ecco che mi trovo a scegliere tra queste mete il mio futuro domicilio temporaneo – sempre se qualcuno lassù, e intendo ad Urbino, non in cielo, scelga me – per alcuni mesi, prima della laurea.

La Spagna, che un minimo conosco già, mi attira inquanto meravigliosa, in quanto simile al mio Bel Paese priva dei difetti che però lo caratterizzano. La gente affabile e amichevole pronta a far festa, sempre. Il clima certamente più idoneo a me – metereopatico.

La Danimarca. Boh. Copenhagen è una capitale europea, mai visitata, me ne hanno parlato bene, ma i Danesi? Chi sono? Che fanno? Sono simpatici? Di certo non hanno la morcilla, avranno il loro dolce tipico hictunzer. Ovviamente ameranno la birra, ma quale? Chiara? Scura? Doppio malto o triplo?

In fine la Turchia. Beh la Turchia è l’oriente, il caldo vento, i fumosi locali e i bazar. Le donne di carnagione scura e occhi verdi. Forse il Burka, non  lo so. Cos’è la Turchia? Chi sono i Turchi?

Forse a molte di queste domande mi darò, troverò risposte. Forse. Sperando che qualcuno lassù sia benevolo con me.

E comunque sia o vada, avrò un nuovo domicilio.

Fine, dunque inizio.

Annunci