Pigghiat na cos da bev…

A: Pigghiat na cos da bev!

D: No, non posso

Questa volta il mio fioretto avrà regole e obbiettivi differenti dagli altri due fatti in passato.

Oggi, mi scaglio contro le dolci brezza d’ebrezza date dall’ alcol!In vista di un esame, aseguito di inviti e paranoie varie, per 5 giorni fino al 12 di questo mese, alle ore 12 antimeridiane, in parte per il gusto di provarci, non tanto per ri-provarci gusto, bensì per rendere felici una volta tanto persone che non siano il sottoscritto, come la mamma, la nonna – che però ha avuto la saggia idea di regalarmi un barilotto da 5 litri di cerveza –  l’altra nonna, il nonno, il papà, il carabiniere pronto con l’alcol test all’angolo della strada, il fegato, i reni e il cervello, mi asterrò dall’assumere qualsiasi sostanza contenga alcol. Di questo non ne faccio una battaglia contro chissàchiecosaochialtro, ma una semplice via per affrontare al meglio l’esame che mi si prospetta il dodici. Sostenuto questo, a prescindere dall’esito poi potrò – sempre con moderazione cara la mia mamma – divincolarmi da questo fioretto – termine che odio.

Ora mi metto a studiare con un bel tè caldo.

Annunci